Telefono +39 091 6377907
Orari di lavoro Lun - Ven 9:00 - 18:00

Adeguamento antincendio: obblighi per scuole e asili nido

antincendio scuola

Adeguamento antincendio: obblighi per scuole e asili nido

Salvaguardare gli ambienti frequentati da bambini e ragazzi è sempre stato fondamentale. A tal proposito sono state fissate le indicazioni prioritarie per adeguare gli asili nido e le scuole di ogni ordine e grado ai requisiti antincendio.

Il 21 marzo 2018 si è arrivati a una svolta dell’edilizia scolastica con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ministeriale realizzato dal ministero dell’Interno in concerto con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Il decreto di cui sopra prende il nome di Applicazione della normativa antincendio agli edifici e ai locali adibiti a scuole di qualsiasi tipo, ordine e grado, nonché agli edifici e ai locali adibiti ad asili nido e fissa le linee guida per incrementare la sicurezza nei luoghi d’istruzione per bambini e ragazzi.

Nello specifico, l’adeguamento antincendio fissa tre livelli di priorità sia per le scuole che per gli asili nido, tutti mirati a eliminare in maniera sistematica qualsiasi carenza o lacuna potenzialmente trasformabili in condizioni di grave pericolo per i più piccoli. Eccoli nel dettaglio.

Adeguamento antincendio: priorità per le scuole

– livello di priorità A: adeguamento dell’impianto elettrico di sicurezza, che deve correttamente alimentare sistemi di illuminazione di sicurezza (comprese indicazioni di percorso e vie di esodo) e di diffusione sonora; nessun’altra apparecchiatura può essere collegata a questo impianto;

– livello di priorità B: adeguamento degli spazi comuni, tra cui quelli per le esercitazioni, quelli per l’informazione per le attività parascolastiche e le mense.

– livello di priorità C: restanti disposizioni del decreto.

Adeguamento antincendio: priorità per gli asili nido

– livello di priorità A: adeguamento dei servizi di sicurezza con particolare attenzione a illuminazione, allarmi acustici e segnaletica. Obbligo di informazione e formazione antincendio e di collocazione di estintori:

– livello di priorità B: adeguamento degli impianti elettrici, con sistema d’allarme che deve potersi inserire anche con comando a mano posto in posizione conosciuta dal personale.

– livello di priorità C: restanti disposizioni del decreto.

Infine, dopo aver fissato le priorità, il dm del 21 marzo 2018 sottolinea che le attività di adeguamento di cui al decreto stesso potranno essere attuate osservando le norme tecniche del decreto del Ministro dell’interno del 3 agosto 2015 così come integrato dal decreto del Ministro dell’interno 7 agosto 2017.