Telefono +39 091 6377907
Orari di lavoro Lun - Ven 9:00 - 18:00

Manutenzione degli estintori: le norme da rispettare

manutenzione degli estintori

Manutenzione degli estintori: le norme da rispettare

Quando si parla di sicurezza non si può trascurare la manutenzione degli estintori, apparecchiature che se conservate in condizioni ottimali consentono agli addetti ai lavori di salvare facilmente la situazione in caso di incendio.

Le disposizioni per la manutenzione degli estintori sono regolamentate dalla norma tecnica UNI 9994-1, denominata Apparecchiature per estinzione incendi – Estintori di incendio – Parte 1: Controllo iniziale e manutenzione, in vigore dal 2013.

La norma stabilisce tutte le attività necessarie al controllo, alla sorveglianza e alla revisione degli estintori portatili e carrellati, definendo per altro ruoli e figure addette.

La prima cosa da fare è infatti indicare una persona responsabile degli estintori all’interno dell’azienda, il quale deve predisporre un programma di manutenzione e tenere sotto controllo le attività svolte dal manutentore, che deve essere invece un tecnico competente, esterno all’azienda

Il responsabile interno e il tecnico, in piena collaborazione, dovranno assicurarsi che vengano svolte correttamente le seguenti attività regolamentate dalla norma:

  • Controllo iniziale: esame condotto dal manutentore che verifica se gli estintori sono omologati, funzionanti e registrati. Devono essere presenti le marcature e deve sempre essere allegato il libretto di istruzioni. L’esito del controllo iniziale va riportato su un apposito registro.
  • Sorveglianza: attività svolta dalla persona responsabile, che deve sempre verificare la presenza del cartello di segnalazione dell’estintore, il libero accesso al dispositivo e la sua immediata visibilità, il suo corretto posizionamento e le sue condizioni, l’assenza di anomalie e di danni. Anche l’esito delle attività di sorveglianza, condotte mensilmente, deve essere riportato sul registro di controllo.
  • Controllo periodico: la persona responsabile e il tecnico manutentore devono accordarsi per dei controlli con cadenza almeno semestrale, che accertino in maniera più approfondita le condizioni dell’estintore, a partire dallo stato di carica ;
  • Revisione programmata: anche in questo caso la persona responsabile e il tecnico manutentore devono accordarsi per rivedere le corrette funzionalità dell’estintore. La revisione cambia in base alla tipologia del dispositivo e consiste in una serie di interventi tecnici, dall’esame interno al controllo di tutte le singole sezioni. Eventuali parti sostituite vanno annotate nel registro di controllo;
  • Collaudo: il tecnico manutentore deve verificare, secondo periodicità specifiche, il corretto funzionamento di specifiche parti dell’estintore procedendo al suo utilizzo. Non è previsto il collaudo di estintori corrosi o ammaccati.

Infine, nel caso in cui le operazioni di manutenzione ordinaria non siano sufficienti a ripristinare le condizioni di efficienza dell’estintore, la norma prevede che la persona responsabile e il manutentore stabiliscono delle date per la manutenzione straordinaria, durante le quali possono essere effettuate operazioni esclusivamente di verifica.