Telefono +39 091 6377907
Orari di lavoro Lun - Ven 9:00 - 18:00

La segnaletica di sicurezza del luogo di lavoro

segnaletica di sicurezza

La segnaletica di sicurezza del luogo di lavoro

Disporre adeguatamente la segnaletica di sicurezza negli ambienti lavorativi significa compiere un gesto importante per la sicurezza di tutti i presenti, ma anche per luoghi, cose e attrezzature.

Una serie di precauzioni permetterà di evitare che si verifichino infortuni, il personale sarà consapevole di rischi e pericoli relativi agli spazi circostanti e risulterà noto a tutti il posizionamento di particolari attrezzature, fra cui quelle che potrebbero costituire un vero e proprio rischio per l’incolumità dei dipendenti.

In Italia, l’obbligo e la regolamentazione di questo tipo di segnaletica derivano dal d.lgs 81/2008. Da allora, i segnali sono una costante di tutti i luoghi di lavoro e la loro presenza è soggetta a controlli e verifiche.

Vengono comunemente raggruppati per categorie, in base alla loro specifica funzione. In primis, ci sono quelli di divieto, utili a interdire comportamenti che potrebbero generare rischi. Hanno una forma rotonda, un pittogramma di colore nero su fondo bianco, bordi e bande di colore rosso. I segnali di avvertimento servono invece ad indicare la presenza di pericoli. Hanno forma triangolare e riportano bordi e pittogrammi neri su fondo giallo.

A prescrivere un determinato comportamento sono invece i segnali di prescrizione, tipicamente a forma rotonda, pittogramma bianco su fondo azzurro. Spetta poi ai segnali di salvataggio o soccorso il compito di informare sulle uscite di sicurezza: hanno forma quadrata o rettangolare e presentano un fondo verde con pittogramma bianco.

Relativa alle attrezzature antincendio è invece la segnaletica quadrata o rettangolare che presenta pittogrammi bianchi su fondo rosso. Da menzionare, infine, anche i segnali che indicano ostacoli, punti di particolare pericolo o vie di circolazione.

Fondamentale per l’utilità è il posizionamento della segnaletica di sicurezza del luogo di lavoro: da evitare la sovrapposizione di cartelli che potrebbero risultare contraddittori o comunque generare confusione, finendo per essere inutili e addirittura dannosi. Serve quindi visibilità, affinché non sfuggano alla vista di nessuno, specie nelle posizioni definite critiche.