Telefono +39 091 6377907
Orari di lavoro Lun - Ven 9:00 - 18:00

Estintori: approfondimento sugli elementi di sicurezza

estintori

Estintori: approfondimento sugli elementi di sicurezza

Strumenti che garantiscono la sicurezza quotidiana nelle strutture pubbliche e private, gli estintori sono progettati in maniera tale da non potersi azionare accidentalmente in nessun modo. Le sostanze contenute all’interno degli estintori, se disperse senza una reale necessità, rischiano di rivelarsi dannose per ambiente, oggetti e soprattutto persone.

Fra gli elementi che garantiscono la sicurezza dello stesso attrezzo ci sono la valvola, il manometro, il dispositivo per il controllo della pressione e la sicura. La valvola ha il compito di garantire uno sfiatamento, in caso di sovrappressione all’interno dell’estintore: sia che si trovi a contatto con CO2, sia che incontri la resistenza di altri agenti reagenti, agisce quando viene superata la taratura della sostanza. Per comprendere il valore della pressione di un estintore è necessario servirsi del manometro. Al suo interno sono visibili una zona verde e una zona rossa, al fine di monitorare i valori corretti e pericolosi. E’ riposto sul gruppo valvole e ne sono provvisti gli estintori a pressione permanente. Un elemento di sicurezza aggiuntivo è invece il dispositivo di controllo, il cui “lavoro” si va essenzialmente a sommare a quello svolto dal manometro. Tutti i dispositivi di cui dispone un estintore sono inoltre muniti di una sicura – solitamente metallica – che blocca la valvola di funzionamento

Gli estintori, poi, devono essere sottoposti a una ben precisa manutenzione, una serie specifica di controlli periodici i cui esiti verranno registrati e resi disponibili a eventuali controlli. E’ necessario, ad esempio, verificarne l’integrità e l’accessibilità dello stesso attrezzo: per fare questo non servono particolari conoscenze, e può essere realizzato da chiunque. Un esame del funzionamento viene fatto, invece, da tecnici specializzati con cadenza semestrale. Per avere contezza della sovrappressione ed eventualmente procedere con la sostituzione di un elemento danneggiato è necessario attuare una revisione. Infine, c’è il collaudo che verifica la reale tenuta del serbatoio dell’estintore. Generalmente, revisione e collaudo hanno delle scadenze variabili, che cambiano a seconda della sostanza contenuta nell’attrezzo, come schiuma, acqua CO2 o altro.