Telefono +39 091 6377907
Orari di lavoro Lun - Ven 9:00 - 18:00

Come comportarsi in caso di incendio

incendio

Come comportarsi in caso di incendio

Tra gli incidenti più temibili e pericolosi che possano verificarsi in un’abitazione così come in altri edifici, l’incendio è un’emergenza molto delicata da gestire. Qual è quindi il modo più corretto di comportarsi e cosa fare in caso di incendio per salvaguardare la propria incolumità e quella delle altre persone coinvolte?

Vediamo insieme le regole di base fornite dai più importanti protocolli di sicurezza in materia.

La prima regola da osservare è senz’altro quella di cercare di mantenere la calma e non farsi prendere dal panico. Se si è in casa, la seconda cosa da fare è chiudere la porta della stanza dove si è sviluppato l’incendio e, se possibile, uscire subito da casa portando con sé le chiavi, evitando però di correre, poiché lo spostamento d’aria alimenta le fiamme. Assolutamente vietato prendere l’ascensore, ma scendere giù utilizzando le scale. Telefonare quindi ai Vigili del Fuoco chiamando il 115 o il 112 e fornire all’operatore l’indirizzo e le indicazioni su come raggiungerlo, l’eventuale presenza di persone in pericolo, nonché le proprie generalità e il numero di telefono per essere ricontattati in caso di necessità.

Nel caso in cui non si riuscisse ad abbandonare l’edificio, prima di chiamare i soccorsi bisogna subito chiudere la porta della camera dove si è originato l’incendio e tutte le altre porte che separano le persone dalle fiamme. Se possibile, quindi, occorre tappare tutte le fessure con pezze, stracci o coperte, in modo che le fiamme impieghino più tempo a propagarsi oltre le porte chiuse. Sempre se possibile, poi, avvolgersi in una coperta bagnata, proteggere naso e bocca con un fazzoletto bagnato e uscire fuori in balcone attendendo l’arrivo dei vigili. Se l’edificio in cui ci si trova è a più piani e le fiamme si sono originate al piano inferiore, salire al piano più alto segnalando la propria presenza ai soccorritori.