Telefono +39 091 6377907
Orari di lavoro Lun - Ven 9:00 - 18:00

Cuffie antirumore: l’importanza di proteggere l’udito

Cuffie antirumore

Cuffie antirumore: l’importanza di proteggere l’udito

In particolari ambienti lavorativi il rischio di danneggiare in modo irreparabile l’udito è alto, per questo è importante indossare le cuffie antirumore.

Le cuffie sono quindi un dispositivo di protezione individuale volto a preservare il condotto uditivo grazie alla loro conformazione: sono infatti costituite da due cuscinetti collegati da un archetto, garantendo l’attenuazione del suono.

Per avere un effetto di protezione, le cuffie devono coprire completamente le orecchie e di regola devono essere composte da cuscinetti in materiale fonoassorbente. I bordi di questi cuscinetti sono imbottiti da schiuma sintetica o da un fluido che ne migliora la comodità e la stabilità.

Un buon rendimento delle cuffie antirumore dipende da massa e dimensione; dalla capacità di rotazione dei cuscinetti che devono adattarsi perfettamente alla conformazione di chi le indossa; dalla pressione dell’imbottitura intorno alle orecchie e dalla resistenza alle alte e basse temperature.

Naturalmente, ci sono anche delle regole da seguire quando si indossano le cuffie: uno scorretto utilizzo, infatti, non garantisce la protezione dell’udito.

Per indossare correttamente le cuffie antirumore è necessario spostare i capelli e appoggiare i cuscinetti direttamente a contatto con le orecchie e quindi l’intero padiglione auricolare. Per il lavoratore che indossa anche gli occhiali di protezione, è consigliato evitare stanghette troppo spesse che potrebbero creare un eccessivo spessore e quindi uno spazio tra l’orecchio e la cuffia stessa.

Inoltre, le cuffie con archetto da appoggiare alla testa non possono essere indossate insieme ai caschi protettivi, mentre possono essere indossate quelle con archetto da appoggiare al collo o al mento. Nel caso in cui fosse, appunto, necessario indossare un casco, è necessario fissare le cuffie.

Esiste, infine, un modo per valutare se la cuffia antirumore stia o meno proteggendo l’udito: lo strumento migliore per sapere se un lavoratore è protetto dal rischio del rumore è utilizzare la dosimetria intrauricolare, una tecnologia che sfrutta microfoni posizionati sotto la cuffia per misurare la dose di rumore che raggiunge il timpano.